fbpx
Now Reading
“La stirata del Bonci” di Gabriella Olivieri e Sandra Becker

“La stirata del Bonci” di Gabriella Olivieri e Sandra Becker

Librando Magazine
La stirata dei Bonci di Gabriella Olivieri e Sandra Becker
TITOLOLa stirata del Bonci
AUTOREGabriella Olivieri
e Sandra Becker
EDITORERobin Edizioni
DATA USCITA23/09/2020
PAGINE154
GENEREThriller e gialli
ISBN9788872747193

Trama

Belvedere, tranquillo paesone alle porte di Roma, viene sconvolto dal macabro ritrovamento del cadavere di Rodolfo Bonci che giace, in un negozio di via Roma, in un lago di sangue, con la testa spaccata da un ferro da stiro. Ma è stato veramente un omicidio o si è trattato solo di un banale incidente? Toccherà al maresciallo Domenico Rocca dirimere il dubbio e nel frattempo faticherà non poco a tenere a bada Olivia e Rebecca, amiche e appassionate lettrici di thriller. Le due protagoniste, un po’ annoiate dal loro tran tran di mamme e lavoratrici e trascinate dalla voglia di emulare le gesta di ben altri detective, sono decise ad indagare sulla singolare stirata che ha steso un pessimo individuo come il Bonci. Trasformano così il solito appuntamento del caffè delle 15 nel briefing quotidiano dell’indagine e il Bar Centrale nella loro base operativa. Tutto sotto gli occhi curiosi e preoccupati del barista Alfio. Nascono così, tra un pettegolezzo e una rivelazione, le piste su cui indagare e, passando da un sospettato a un altro, le due amiche affrontano rischi e infrangono numerosi articoli del Codice Penale e Civile, pur di reperire le prove necessarie a sostenere le loro teorie omicide. Lasciando inascoltati i richiami al buonsenso del pragmatico maresciallo Rocca.

Le autrici

Gabriella Olivieri e Sandra Becker

Gabriella Olivieri è un’italiana attualmente emigrata in Belgio con la scusa di seguire marito, cane e figlio. È proprio in terra straniera che ha riscoperto la passione per la scrittura.

Sandra Becker è una tedesca trapiantata in Italia, dove vive da vent’anni con la sua famiglia. È un’accanita lettrice e la sua mente “malata” è sempre alla ricerca di intrecci criminali traendo ispirazione da vicende e persone della vita quotidiana.

Con grandissima soddisfazione sono riuscite a realizzare il loro primo romanzo scritto a quattro mani e a 1400 chilometri di distanza, utilizzando ogni metodo di comunicazione possibile, tranne messaggi in bottiglia e piccioni viaggiatori.

Leggi anche

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Visualizza Commenti (1)
  • Complimenti. Libro gradevolissimo che scorre rapidamente grazie alla trama interessante, ironica, ricca di sorprese e ad uno stile ricercato ma allo stesso tempo semplice.
    In questo modo diventa davvero difficile posare il libro sul comodino…una pagina tira l’altra.
    Bravissime.
    *****

Lascia un commento

La tua email non sarà mostrata.

© 2020 Il Prisma Comunicazione - Studio Giornalisti Associati
P.IVA 02787520648 - Informativa sul trattamento dei dati personali

Il sito Librando Magazine partecipa ai programmi di affiliazione dei negozi IBS.it e Amazon EU, forme di accordo che consentono ai siti di recepire una piccola quota dei ricavi sui prodotti linkati e poi acquistati dagli utenti, senza variazione di prezzo per questi ultimi.

E' vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza inequivocabile autorizzazione scritta dell'editore

Scorri verso l'alto