fbpx
Now Reading
Il velo squarciato. Le indagini del maresciallo Fontana di Luca Franchini

Il velo squarciato. Le indagini del maresciallo Fontana di Luca Franchini

Elisabetta Malù

Intrigante, coinvolgente, scorrevole. Sono i tre aggettivi che ho adoperato per classificare “Il velo squarciato. Le indagini del maresciallo Fontana” nello scrapbook che dedico ai miei viaggi nel mondo dei libri quando ne ho terminato la lettura.

Nel primo romanzo giallo di Luca Franchini, l’autore introduce a punta di penna la figura del luogotenente Antonio Fontana, napoletano sui generis e sottufficiale dell’Arma chiamato a comandare la Stazione dei carabinieri del comune di Rasigno, una città immaginaria che si affaccia lungo le coste della Toscana, dopo aver prestato servizio nel Raggruppamento Operativo Speciale (ROS) di Catania.

Sin dalle prime pagine del romanzo, il lettore è proiettato prepotentemente nella scena di un crimine violento ed efferato: una giovane donna in abiti religiosi è stata accoltellata alla schiena e il suo corpo esanime giace nella piazza principale della cittadina del centro Italia, immersa in un’ambientazione che l’autore ha immaginato cupa e fatta di silenzi.

Gli stessi silenzi, ma anche depistaggi, che Fontana dovrà affrontare prima di imboccare la pista giusta che imprimerà una svolta alle indagini e che lo condurrà all’individuazione dell’assassino. Una strada che per Fontana si presenta tutta in salita. Dovrà prima far luce su una serie di misteri che avvolgono la giovane vittima e si dovrà scontrare con l’alta borghesia cittadina che si presenta in abiti eleganti e modi gentili, ma col volto mascherato.

Poi, d’improvviso, si voltò verso il brigadiere lo guardò per un istante e gli chiese: «Sai qual è una delle principali doti di un investigatore?»

«L’intuito?» rispose di getto Lomarco.

«Io credo che sia il dubbio. Come diceva il filosofo Cartesio, “Se vuoi diventare un vero cercatore della verità, almeno una volta nella tua vita devi dubitare, il più profondamente possibile, di tutte le cose”. Vedi, io ho sempre pensato che quando hai solo certezze, perdi di vista le sfumature delle cose, come se andassi avanti con i paraocchi. Il dubbio, al contrario, ti conduce inevitabilmente alla riflessione, a rivalutare ciò che un minuto prima ti sembrava evidente, ti porta a guardare oltre il bagliore della convinzione, solo così potrai vedere le ombre prodotte da quella stessa luce» argomentò Fontana.

L’investigatore dovrà abbattere, con la tenacia, la caparbietà e l’intuito che ne contraddistinguono il personaggio, un muro di segreti che nasconde vizi e perversioni sessuali degli indiziati e che tiene nascosta una realtà ordinata solo all’apparenza. Per capire chi ha squarciato il velo dell’abito monacale con un pugnale, dovrà farsi spazio tra altri veli prima di vedere chiaramente ciò che vi è celato.

Ad accompagnare il maresciallo Fontana nella sua prima indagine importante nella cittadina poggiata sul mare, un ex cronista di cronaca nera, Marco Vannucci. Il giornalista è nato e vissuto a Rasigno, conosce tutti e per il sottufficiale sarà una guida fondamentale. Marco è un gran viveur, adora possedere le donne, anche se ne ha amata una soltanto, e malgrado il suo quintale e più di peso, ha un certo successo con l’altro sesso, ma è anche, e soprattutto, “un clown novizio” in un ospedale pediatrico dove porta conforto e allegria e aiuto ai piccoli ospiti che ne occupano i letti di degenza.

Leggi anche

Infine, tra i protagonisti del romanzo, c’è il brigadiere capo Sandro Lomarco. Lui è il classico napoletano, allegro e con la battuta pronta. È un carabiniere con le stellette cucite sulla pelle, sa il fatto suo e in molte occasioni sarà fondamentale per assicurare il colpevole alla giustizia.

Del romanzo “Il velo squarciato”, ho apprezzato molto la leggerezza con la quale vengono descritti i personaggi, la fluidità della narrazione e la capacità dell’autore di portarti per mano in un luogo immaginario facendolo sembrare quanto mai reale e vivo. È un libro che mi sento di consigliare a chi ama il genere poliziesco classico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© 2020 Il Prisma Comunicazione - Studio Giornalisti Associati
P.IVA 02787520648 - Informativa sul trattamento dei dati personali

Il sito Librando Magazine partecipa ai programmi di affiliazione dei negozi IBS.it e Amazon EU, forme di accordo che consentono ai siti di recepire una piccola quota dei ricavi sui prodotti linkati e poi acquistati dagli utenti, senza variazione di prezzo per questi ultimi.

E' vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza inequivocabile autorizzazione scritta dell'editore

Scorri verso l'alto