fbpx
Now Reading
Nottetempo porta in Italia “La città per tutti” di Paulo Mendes da Rocha

Nottetempo porta in Italia “La città per tutti” di Paulo Mendes da Rocha

Librando Magazine

Il volume curato da Carlo Gandolfi, in arrivo nelle librerie domani 22 aprile, propone al pubblico italiano importanti testi inediti del grande architetto brasiliano insignito nel 2006 del Premio Pritzker

TITOLOLa città per tutti. Scritti scelti
AUTOREPaulo Mendes da Rocha
EDITORENottetempo
DATA USCITA22/04/2021
PAGINE112
GENERESaggi/Architettura
ISBN9788874529001

Sarà disponibile in libreria domani 22 aprile “La città per tutti” di Paulo Mendes da Rocha, edito da nottetempo, una raccolta di scritti dell’architetto brasiliano inediti in Italia a cura di Carlo Gandolfi. La serie di saggi in cui il volume è inserito è ideata e curata da Carlo Gandolfi con il coordinamento di Carlotta Torricelli e l’appoggio scientifico di Nina Bassoli, Tommaso Brighenti, Gabriele Neri, Susanna Pisciella e Mariana Siracusa. Propone al pubblico importanti testi inediti o non più reperibili di maestri dell’architettura e di architetti operanti, e mira a contribuire al dibattito e allo scambio di idee.

Paulo Mendes da Rocha, insignito, tra gli altri, del Premio Pritzker 2006, è uno degli architetti contemporanei più premiati al mondo. La sua opera è interessata a una pluralità di elementi che vanno dalle scienze umane a quelle strutturali, con l’obiettivo di rimettere al centro della riflessione sull’architettura – e della sua pratica – la questione dello spazio per l’uomo. Da questa selezione di testi del maestro brasiliano, tutti finora inediti in italiano, emergono la sua visione e il suo pensiero aperti al mondo e ai temi della contemporaneità, in cui l’architettura svolge un ruolo cruciale attraverso il condizionamento urbano del presente. Il rapporto con la natura, l’ambiente, la geografia e lo spazio della città è costante nell’opera di Mendes da Rocha e, proprio perché «costruendo la città contemporanea realizziamo la più alta aspirazione dell’uomo», ciò che emerge dalla sua ricerca è il valore umanistico dell’architettura e la portata rivoluzionaria che essa può avere, facendo leva sull’immaginazione e con lo sguardo sempre rivolto al futuro.

DAL LIBRO

«La mia architettura è sempre stata ispirata dalle idee, non evoca modelli di palazzi o di castelli, ma l’abilità dell’uomo di trasformare lo spazio in cui vive sulla base di un interesse sociale e attraverso una visione aperta e rivolta al futuro.

Perché l’uomo deve comprendere che bisogna agire nella società, trasformando la grotta in una casa, la soglia della casa in un ponte per attraversare un fiume, l’altro lato del fiume in un’altra casa».

Leggi anche

L’AUTORE

Paulo Mendes Da Rocha (Vitória, 1928), noto in tutto il mondo, è tra i più importanti architetti e urbanisti brasiliani. Vive e lavora a San Paolo. Ha vinto, tra gli altri, il Premio Pritzker, il Premio Imperiale in Giappone, il Leone d’Oro alla Carriera alla xv Biennale di Venezia e la Royal Gold Medal del riba.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© 2020 Il Prisma Comunicazione - Studio Giornalisti Associati
P.IVA 02787520648 - Informativa sul trattamento dei dati personali

Il sito Librando Magazine partecipa ai programmi di affiliazione dei negozi IBS.it e Amazon EU, forme di accordo che consentono ai siti di recepire una piccola quota dei ricavi sui prodotti linkati e poi acquistati dagli utenti, senza variazione di prezzo per questi ultimi.

E' vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza inequivocabile autorizzazione scritta dell'editore

Scorri verso l'alto