fbpx
Now Reading
“Lettere dall’orlo del mondo”, da Arkadia il romanzo epistolare di Barbara Garlaschelli

“Lettere dall’orlo del mondo”, da Arkadia il romanzo epistolare di Barbara Garlaschelli

Il nuovo libro dell’autrice milanese racconta di un amore che vive di lettere che vanno e vengono senza sosta, raccontando la paura di perdersi per sempre, ma anche di incontrarsi diversi, cambiati

TITOLOLettere dall’orlo del mondo
AUTOREBarbara Garlaschelli
EDITOREArkadia
DATA USCITA01/04/2021
PAGINE100
GENERENarrativa
ISBN9788868513214

È in libreria, per la collana SideKar di Arkadia Editore, “Lettere dall’orlo del mondo” di Barbara Garlaschelli, un romanzo epistolare in cui l’autrice racconta un amore forte, struggente, pronto a superare tutti i limiti. Un amore che vive di lettere che vanno e vengono senza sosta, raccontando la paura di perdersi per sempre, ma anche di incontrarsi diversi, cambiati.

IL LIBRO

Una donna. Un uomo. Comunicano scrivendosi lettere da luoghi sconosciuti, sorretti da un amore che riesce a superare i limiti dello spazio e del tempo. Un uomo e una donna sospesi sull’orlo del mondo. Il loro è un sentimento forte, feroce, immerso in una dimensione da sogno. O da incubo. Tutto il loro universo è nelle righe che si scrivono senza sapere se l’altro le leggerà. Tutto è vero e falso nello stesso istante, perché l’istante, l’ora, il qui sono l’unica verità che conta. Da cosa si vogliono salvare? Chi sta salvando chi? Perché la distanza appare come l’unica salvezza possibile? E perché continuano a cercarsi?

La donna si consuma in un amore immenso, tentando una via di fuga in una distanza che le permetta di trovare un luogo in cui spegnere la sua rabbia divorante, cercando un rifugio sicuro in qualche angolo protetto. Lui la aspetta, a volte senza speranza, sempre tenendo aperta la porta. La storia procede parallela, eppure in un continuo incrociarsi, sorretta dalla potenza della parola scritta. Fino all’ultimo sorprendente finale.

L’AUTRICE

Laureata in Lettere Moderne all’Università Statale di Milano, Barbara Garlaschelli vive a Piacenza. Ha pubblicato la raccolta di racconti brevi di humor nero “O ridere o morire” (Marcos y Marcos, 1995; Todaro editore, 2005, nuova edizione), cui sono seguiti: “Ladri e barattoli” (Marcos y Marcos, 1996), “Nemiche” (Frassinelli, 1998), “Il pelago nell’uovo” (Mobydick, 2000), “Sirena. Mezzo pesante in movimento” (Mobydick, 2001, vincitore del premio “Fenice Europa 2002 sezione “Claudia Malizia”; ed. Salani, 2004; premio Desenzano Libro Giovani 2006; TEA 2007), “Alice nell’ombra” (Frassinelli, 2002), “Sorelle” (Frassinelli, 2004 vincitore del premio Scerbanenco 2004); “L’una nell’altra” (Dario Flaccovio, 2006); “FramMenti. Storie di un fortino di periferia” (Mobydick, 2006).

Il suo romanzo “Non ti voglio vicino” (Frassinelli, 2010) è stato tra i dodici finalisti del Premio Strega 2010. Ha scritto inoltre “Il cielo non è per tutti” (Frassinelli, 2019).

Ha curato e partecipato all’antologia noir “Alle signore piace il nero” (Sperling & Kupfer, 2009). Ha scritto libri per ragazzi, tutti editi da EL, vincendo numerosi premi. Ha diretto la collana “I corti” (EL). Autrice insieme a Nicoletta Vallorani dello sceneggiato radiofonico “Mi chiamano Bru” in onda su Radio2.

Leggi anche

È tradotta in molti paesi d’Europa.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© 2020 Il Prisma Comunicazione - Studio Giornalisti Associati
P.IVA 02787520648 - Informativa sul trattamento dei dati personali

Il sito Librando Magazine partecipa ai programmi di affiliazione dei negozi IBS.it e Amazon EU, forme di accordo che consentono ai siti di recepire una piccola quota dei ricavi sui prodotti linkati e poi acquistati dagli utenti, senza variazione di prezzo per questi ultimi.

E' vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza inequivocabile autorizzazione scritta dell'editore

Scorri verso l'alto