fbpx
Now Reading
La guerra dimenticata del Donbas ne “Il convitto” di Serhij Žadan

La guerra dimenticata del Donbas ne “Il convitto” di Serhij Žadan

Librando Magazine

Il romanzo del pluripremiato autore ucraino, pubblicato da Voland nella traduzione di Giovanna Brogi e Mariana Prokopovyč, sarà nelle librerie dal prossimo 3 dicembre

TITOLOIl convitto
AUTORESerhij Žadan
EDITOREVoland
COLLANA Sìrin
DATA USCITA03/12/2020
PAGINE320
GENERENarrativa
ISBN9788892790230

Sarà disponibile in libreria dal prossimo 3 dicembre “Il convitto” di Serhij Žadan, edito in Italia da Voland nella collana Sìrin, per la traduzione di Giovanna Brogi e Mariana Prokopovyč.

LA TRAMA

Potente atto conclusivo di un viaggio nelle pieghe più profonde dell’Ucraina orientale, “Il convitto” dispiega davanti ai nostri occhi una guerra, quella del Donbas, che l’Europa ha già dimenticato. Nel pieno dei combattimenti, un giovane insegnante vuole riportare a casa il nipote tredicenne che vive in un convitto: il fronte si avvicina e la scuola in cui la sorella ha lasciato il ragazzo non è più sicura. Per attraversare la città e raggiungere l’istituto Paša impiega un’intera giornata, ma il ritorno è anche peggio: un’odissea rabbiosa scandita da posti di blocco e fuochi gialli che lampeggiano all’orizzonte. Le mitragliatrici rantolano, le mine esplodono. Truppe paramilitari ovunque, cani randagi che appaiono come fantasmi tra le macerie, un’umanità apatica che brancola disorientata in un paesaggio urbano apocalittico, dove ogni gesto di malinconica fratellanza si staglia con una luminosità commovente.

“Ognuno di noi qui, se ci pensa bene, vive come nel convitto. Abbandonati da tutti, ma con il trucco fatto”

Leggi anche

L’AUTORE

Nato nel 1974 nell’Ucraina orientale, Serhij Žadan è narratore, poeta e attivista politico. Vincitore di ventuno premi internazionali, è tradotto in diciassette lingue. Polemista e saggista acuto e ironico, è compositore e cantautore, ha creato una band di successo ed è un instancabile ideatore e interprete di progetti culturali multimediali. Di lui Voland ha già pubblicato “La strada di Donbas” (2016) e “Mesopotamia” (2018).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© 2020 Il Prisma Comunicazione - Studio Giornalisti Associati
P.IVA 02787520648 - Informativa sul trattamento dei dati personali

Il sito Librando Magazine partecipa ai programmi di affiliazione dei negozi IBS.it e Amazon EU, forme di accordo che consentono ai siti di recepire una piccola quota dei ricavi sui prodotti linkati e poi acquistati dagli utenti, senza variazione di prezzo per questi ultimi.

E' vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza inequivocabile autorizzazione scritta dell'editore

Scorri verso l'alto