fbpx
Now Reading
I segreti di un condominio ingrigito dal totalitarismo ne “La casa al civico 6” di Nela Rywiková

I segreti di un condominio ingrigito dal totalitarismo ne “La casa al civico 6” di Nela Rywiková

Librando Magazine

Il romanzo edito dalla casa editrice milanese Edizioni le Assassine è pubblicato per la prima volta in Italia grazie al sostegno del Ministero della Cultura della Repubblica Ceca

TITOLOLa casa al civico 6
AUTORENela Rywiková
EDITOREEdizioni Le Assassine
TRADUTTRICERaffaella Belletti
DATA USCITA15/12/2020
PAGINE320
GENEREThriller/Gialli
ISBN9788894979299

La casa editrice milanese Edizioni le Assassine porta nelle librerie italiane “La casa al civico 6” di Nela Rywiková. Il romanzo, pubblicato per la prima volta in Italia grazie al sostegno del Ministero della Cultura della Repubblica Ceca, è ambientato in Repubblica Ceca, Paese ancora parzialmente scosso e influenzato, sia nei luoghi che nella mentalità dei cittadini, dal totalitarismo comunista, durato fino alla Rivoluzione di velluto (1989). L’autrice mostra ai lettori la realtà di Ostrava, un tempo città dell’industria pesante e delle fabbriche, ora quasi tutte chiuse: “una città grigia”, come grigi erano i pensieri di chi vi abitava.

IL LIBRO

Le vicende narrate ruotano attorno a un palazzo malmesso in via U Trati, al civico 6, i cui condomini sembrano destinati a mantenere la loro misera condizione e a osteggiare con energia chiunque provi a modificare lo status quo. Dopo un anno dalla sparizione del giovane Martin Prchal, un poliziotto determinato ad approfondire il caso irrisolto si trova a indagare proprio sulla vita degli abitanti di U Trati, dove un tempo viveva anche Martin. Tutti gli inquilini, per un motivo o per un altro, sembrano nascondere qualcosa; le loro vite appaiono indissolubilmente legate, mentre il malridotto edificio fa al contempo da sfondo e da cornice narrativa, le mura fatiscenti e gli angoli bui sono perfetti per sussurrare colpe e nascondere segreti.

«A mio avviso, – dichiara l’editrice Tiziana Prina – nella lettura di questo giallo emerge tra le righe il danno delle ideologie: anche quando sono finite, possono ingabbiare la vita delle persone. Queste non sanno più progettare un futuro che non abbia l’imprinting di quanto hanno vissuto nel passato».

Leggi anche

L’AUTRICE

Nela Rywiková è nata a Ostrava, dove attualmente vive, nel 1979. Dopo gli studi presso il Brno’s College of Art and Crafts ha lavorato nell’ufficio di produzione di una casa editrice e poi nel campo del restauro. Nel 2013 ha esordito con “Dům číslo 6”, di cui la casa editrice milanese Edizioni le Assassine propone la traduzione italiana (La casa al civico 6) resa possibile grazie al sostegno del Ministero della Cultura della Repubblica Ceca. Del 2016 è il suo secondo libro “Děti hněvu” (I figli della rabbia), accolto anch’esso con grande interesse.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© 2020 Il Prisma Comunicazione - Studio Giornalisti Associati
P.IVA 02787520648 - Informativa sul trattamento dei dati personali

Il sito Librando Magazine partecipa ai programmi di affiliazione dei negozi IBS.it e Amazon EU, forme di accordo che consentono ai siti di recepire una piccola quota dei ricavi sui prodotti linkati e poi acquistati dagli utenti, senza variazione di prezzo per questi ultimi.

E' vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza inequivocabile autorizzazione scritta dell'editore

Scorri verso l'alto